Header background

PENSIERI E PAROLE

blog

Dimmi cosa….leggi, ascolti, guardi, compri…

Quante volte ci siamo imbattuti in un di quei test pseudopsicologici rivelatori di personalità con un titolo del genere? io sicuramente si e ricordo anche bene di averli fatti quei test (beh si un pò di anni fa) e di aver letto i responsi pure con un poco di ansia per la paura che potessero rivelarmi chissà quale sconosciuta verità su me stessa. Eppure, a parte la distrazione da “ombrellone”, la curiosità che ci ha animato risponde alla necessità tra le più antiche e anche più represse del mondo: SAPERE CHI SIAMO!

Il  DOMANDONE, quello a cui abbiamo quasi paura di rispondere pur cercandola una risposta spesso inconsapevolmente. Mi sentite ripetere spesso durante i workshop e non solo, che siamo unici e che il compito a cui siamo chiamati è di riconoscere questa nostra unicità per poter scoprire quali sono i nostri Talenti. Ebbene tale ricerca sapete è complessa, lunga e faticosa a volte: richiede di fare il viaggio dentro di sé per potere poi esprimere fuori di sé, ma può anche avere momenti leggeri e giocosi e trasformarci in tanti acuti Scherlock Holmes o Hercule Poirot  o Signore in Giallo (scegliete voi il modello di investigatore che più vi piace e…vi si addice).

Qui si tratta infatti di andare a caccia di INDIZI quasi trascurabili, di diventare attenti osservatori delle nostre abitudini, comportamenti, atteggiamenti che ogni giorno mettiamo in atto in assoluta in-coscienza! Il Talento si nutre del quotidiano, vi è celato, agisce dietro le quinte delle nostre azioni e ama giocare a nascondino, quindi non ci resta che andare a scovarlo partendo proprio da quanto di più ovvio possiamo fare e essere, così ovvio che non ce ne accorgiamo.

Scoprirsi diventa così un gioco, un puzzle da comporre tessera dopo tessera per rivelare la foto originaria!

Ma come e cosa cerco direte voi? quali sono questi indizi che parlano di me in modo così inequivocabile? Qualsiasi cosa che abbia a che fare con le nostre scelte più automatiche e usuali è un buon indizio di questo statene certi, ma se pur così  state ancora brancolando nel buio possiamo provare a tracciare un piccolo percorso di ricerca: partiamo dal luogo più familiare, in cui ci muoviamo agilmente, la nostra casa! Avete mai pensato che quella pila di libri che abbiamo sul comodino raccoglie preziose notizie sulla nostra essenza? se guardate con attenzione, dal romanzo d’evasione al saggio, al libro di studio/lavoro, tutti loro hanno qualcosa in comune, qualcosa che ci ha guidato nella loro scelta che non è solo dettata da quanto ci ha attratto un titolo o una copertina. Se siamo bravi investigatori non ci accontenteremo di una risposta superficiale e noi, per noi stessi, siamo sicuramente i migliori!

Finito con i libri? beh oltre a quelli sul comodino ci sono sempre quelli nella libreria, si anche quelli che abbiamo comprato non si sa bene come e perchè e che ancora non abbiamo letto…così allargheremo il campo di indagine. Possiamo quindi passare ad altri indizi: quale musica ascoltiamo e perchè? cosa ci dice, cosa ci evoca, cosa fa risuonare in noi…e vogliamo parlare dei film? cosa ci spinge ad una scelta piuttosto che un’altra quando andiamo al cinema? Restando ancora nel campo della nostra casa, quali sono gli oggetti di cui ci circondiamo e come li abbiamo scelti? siamo per caso dei collezionisti? e di cosa?

Dalla casa potremmo poi passare ad altri luoghi come il nostro ufficio o postazione di lavoro: anche questo un posto pieno di indizi non solo per gli oggetti o foto o altro che abbelliscono le nostre scrivanie, ma anche per i comportamenti e le modalità di lavoro che usiamo: facciamo tabelle per tutto e senza non potremmo vivere? prendiamo appunti sparsi ovunque? amiamo tappezzare ogni angolo di post-it?

Arrivati a questo punto credo che vi sia chiaro che un’OSSERVAZIONE ATTENTA dei dettagli ci può portare a fare scoperte sensazionali su di noi! Il Talento è un OVVIO ELUSIVO, così ovvio che ha bisogno di uno sguardo diverso per essere visto e…quando inizia a rivelarsi ama uscire allo scoperto e sarà lui stesso ad offrire gli indizi giusti!

Non mi resta dunque che augurarvi buona indagine e se pensate di aver bisogno di un paio di occhi in più scrivetemi e uniremo gli sguardi per rendere ancora più efficace la ricerca!

Creativi o Cre-attivi?

CREATIVITÀ QUESTA SCONOSCIUTA! O meglio questa diffusa quanto pure inflazionata parola di cui ancora non conosciamo a fondo il significato, tanto da attribuirla (ancora??) spesso solo ai contesti artistici. Ma è davvero solo appannaggio dei classici campi dell’arte la Creatività? Ebbene la buona notizia dice di NO! Tutti ne possediamo una certa dose  e, quel che più conta, la usiamo tutti i giorni ma…senza rendercene conto! Non è forse creatività trovare una nuova soluzione a quel problema che ci assillava da tempo? Non può dirsi creatività quando magari ci cimetiamo in cucina inventando una ricetta con quanto abbiamo nel frigorifero? E ancora possiamo chiamare creatività quando da una bottiglia di plastica ricaviamo un vaso o trasformiamo altri oggetti con uno specifico uso in altro per rispondere ad un’esigenza pratica del momento? Ebbene si, tutti questi sono ATTI DI CREATIVITÀ QUOTIDIANA a cui, purtroppo, non diamo peso pensando che in fondo la creatività sia altro da noi.

Il Talento va a braccetto con la creatività e se questo, come sostengo con convinzione, appartiene a chiunque, anche la sua compagna  non appartiene solo a pochi eletti!

Non si tratta unicamente di dare vita al nuovo cercando di estrarre dal nostro cappello a cilindro l’idea che ancora nessuno ha avuto! Non è solo questo che si intende quando si esplora questo concetto. Si tratta di imparare ad utilizzare la propria mente assemblando le informazioni che riceve costantemente in modo diverso, uscendo dai soliti binari e da schemi mentali pre-confezionati e creandone di nuovi, incidendo così NUOVI SOLCHI DI PENSIERO.

La creatività è un POTENZIALE che possiamo sviluppare allenandoci quotidianamente, ponendoci domande che aprono le possibilità e dandoci IL PERMESSO di osare anche pensieri apparentemente “folli” mettendo a tacere il Censore dentro di noi.

Mi è capitato di leggere un libro qualche tempo fa che parlava di Steve Jobs, (no non la sua famosa biografia, ma questo:  http://www.ibs.it/code/9788860617187/kahney-leander/nella-testa-di-steve.html)  noto per essere un grande creativo. Ebbene lui stesso pare abbia definito la Creatività come la capacità di mettere insieme in modo nuovo e/o personale invenzioni già esistenti. Questa credo sia allora la chiave: diventare PROATTIVI VERSO LA CREATIVITÀ e non aspettare che si manifesti attraverso l’idea del secolo! Osservare con attenzione quanto ci circonda, le risorse che abbiamo a disposizione, aprendo i nostri “sensori” per captare possibilità: LE IDEE SONO OVUNQUE!

Già ma come si diventa CRE-ATTIVI? ovvero come possiamo porci in modo proattivo verso questa preziosa risorsa? abbiamo la possibilità di sviluppare le nostre qualità latenti o che latitano se desideriamo farlo e, per iniziare, bisogna SCEGLIERE di farlo!  Già, proprio così, perchè uno dei poteri della scelta autonoma e consapevole è quello di direzionare il pensiero verso l’obiettivo che ci siamo posti. Attenzione però, se siamo ancora indecisi e se ancora ci stiamo chiedendo se possediamo o meno questa Creatività fermiamoci: per la scelta non siamo ancora pronti, la scelta richiede una decisione ferma  per avviare il suo processo!

Allora cosa volete fare? VOLETE SCEGLIERE DI ESSERE CRE-ATTIVI?

Se questa è la vostra intenzione possiamo metterci al lavoro iniziando con un piccolo aiuto: portiamo attenzione a questa qualità con piccoli esercizi riflessivi quotidiani (se le diamo spazio emergerà!) a tema, usando un bel cartellino colorato con la scritta CREATIVITÀ da posizionare in bella vista in casa (o in ufficio: l’importante è poterlo vedere spesso)  e esponiamoci al suo potere MAGNETICO, dedicando anche ogni tanto qualche pensiero intenzionale e diretto allo sviluppo di questa risorsa dentro di noi: qualche cosa accadrà, ve lo posso garantire!

Lo sapeva bene Assagioli, padre della PSICOSINTESI cui mi ispiro, quando diede origine alla TECNICA DELLE PAROLE SIMBOLO utilizzando il sistema che la pubblicità usa da sempre per farci acquistare qualsiasi cosa! Proprio così, semplicissimo quanto potente e soprattutto applicabile a qualsiasi qualità desideriamo sviluppare!

Allora…Buona CREATIVITA’ a tutti!!

 

 

Bologna chiude in bellezza il tour 2014 del Talento!

La tappa Bolognese del nostro viaggio è stata caratterizzata da una profonda intensità: viandanti dapprima cauti ma curiosi, sono entrati nella dimensione del Talento con crescente GENEROSITÀ dandosi la possibilità di esplorare la loro Bellezza e di diventarne più consapevoli.

Ecco allora che, lasciati gli abiti comuni, sono arrivate le ESSENZE vestite da…Paperino, Capitano Nemo (con la sua tensione alla ricerca) Simba (certo dal Re Leone: e chi altri sennò?), Topolino Apprendista Stregone con le sue magie e i suoi pasticci tesi alla creazione, Robin Hood (questo non manca mai, pare personaggio che sul Talento ha molto da dire…) Pippi calzelunghe con la sua irrefrenabile vitalità e altri che con le loro Qualità e i loro SUPERPOTERI, hanno animato la giornata.

Va detto che, da parte mia, ho avuto l’onore qui di condurre in questo VILLAGGIO TURISTICO DEL TALENTO, niente di meno che diversi colleghi counselor già ben rodati ai percorsi di crescita, ma va anche detto che per questo ho assistito ad una collettiva espressione di UMILTÁ e di APERTURA per nulla scontate.

Il campo Energetico creatosi ha scaldato l’ambiente anche fisico (la temperatura dell’aula era davvero più alta di quella degli altri spazi) e ha dato la possibilità di far emergere il TESORO di ognuno, un tesoro di cui siamo andati a caccia con scrupolo superando brillantemente ogni prova proposta.

VOLARE, FLUIRE, ENTUSIASMO, GUIDA, ARMONIA, CENTRO&CORAGGIO, BELLEZZA, TENEREZZA...Ecco i TESORI che sono arrivati come un DONO a compensare l’impegno che senza sosta abbiamo investito!

piena di GRATITUDINE per quanto questo viaggio mi ha donato attraverso le sue tappe, chiudo il tour 2014 dando APPUNTAMENTO AL 2015 CON NUOVI PASSI  che offriranno l’OPPORTUNITÀ di continuare questa entusiasmante, coinvolgente e luminosa ricerca!

SIAMO NATI PER RISPLENDERE, DUNQUE….BRILLIAMO!!

Un particolare ringraziamento va all’Associazione culturale IL CALICANTO, che ha sostenuto e ospitato l’evento con FIDUCIA E DISPONIBILITÀ!

La capitale sabauda ospita il tour del Talento!

Sfidando grandi eventi ben più risonanti (già era la domenica del Salone del Gusto a Torino!)  e sfidando il detto che dice che i torinesi sono bugianen, il nostro viaggio alla ricerca del Talento è approdato nella capitale sabauda lo scorso 26 ottobre.

Una domenica mattina di inizio autunno ha visto comparire nella sede di Talent Garden Torino (potevo trovare location più adatta??) un gruppo di curiosi e incuriositi personaggi: c’erano Heidi, Mary Poppins, Poca Hontas, Boromir (si si quello del Signore degli Anelli proprio lui!), altri e… finanche Robin Hood! Un bell’insieme vario e variegato insomma che con immediata quanto risoluta determinazione si è messo sulle tracce di questo famigerato Talento lavorando intensamente per quasi 8 ore!

Tante le qualità messe in gioco, tante le sfide, attiva la partecipazione ad ogni attività mentre indizio dopo indizio abbiamo percorso le tappe della nostra CACCIA AL TESORO interiore.

Un viaggio caratterizzato da intensità attraversando strade e sentieri a volte più nascosti e impervi, a volte illuminati dal sole delle nostre uniche e inimitabili Qualità che sempre ci accompagnano ma che ogni tanto bisogna andare a riscoprire per dar loro il giusto VALORE. Non sono mancate interessanti scoperte, così come sono arrivate conferme che aspettavano solo una “spintarella” di CONSAPEVOLEZZA! Già perchè è questo l’ingrediente davvero magico per dare vita ai nostri Talenti e far risuonare forte e vibrante la loro VOCE.

MAPPE EMOTIVE coloratissime, ANNUNCI PUBBLICITARI degni delle migliori agenzie di comunicazione hanno dato la prova di quale RICCHEZZA possediamo, una ricchezza che per fruttare va condivisa e donata al Mondo!

IL VIAGGIO DELL’EROE TALENTUOSO si è rivelato indizio dopo indizio fino a regalarci la nostra PAROLA EVOCATIVA che ci guiderà nei prossimi passi: PIENEZZA, AMORE, FLUIDITÁ, SICUREZZA…sono solo alcuni dei tesori che si sono manifestati!

I CORAGGIOSI VIAGGIATORI hanno fatto brillare la loro LUCE e…a fine giornata, stanchi ma carichi,  hanno ripreso la loro via sapendo che ora potrà avere UNA MARCIA IN PIU’!

 La COMMUNITY DEL TALENTO si è arricchita di nuove e brillanti stelle che possono brillare di luce propria e non riflessa, irradiando questa luce in ogni contesto perchè…IL TALENTO E’ CONTAGIOSO!!!

Il prossimo appuntamento per i viaggiatori torinesi e per tutti coloro, da Milano a Catania, che hanno accettato la SFIDA, sarà nel 2015 con IL CONSOLIDAMENTO DEL TALENTO RI-SCOPERTO! STAY TUNED!!!

Footer background
Via Genova 47/4, 10126 - Torino
Via San Francesco A Ripa, 4/A – 00153 Roma
info@chiaradamilano.com
+39 338 625 3030
© 2021 Chiara Damilano. All rights reserved. | Privacy Policy